Come le farfalle

La casa in questi giorni è diventata il nostro territorio, il nostro contenitore.
Ci viene chiesto di stare in casa: a parte poche categorie di persone, che devono per forza andare fuori perché in prima linea in questa situazione,tutti noi invece abbiamo il COMPITO DI RIMANERE A CASA.
Occorre il buon senso di comprendere che non si tratta di una prigionia o di una reclusione, ma di uno stare dentro che aiuta tutti.
La casa e’ uno dei simboli più potenti per l’uomo e oggi torna ad assumere quella sfumatura di RIFUGIO E PROTEZIONE che da sempre ha connotato le abitazioni umani, fin dalle prime grotte.
Abbiamo un luogo in cui stare, e questo non è scontato. Un luogo sicuro e caldo. Dentro cui aspettare, come le farfalle nei loro bozzoli!

BUON USO DELLA CASA: RIORGANIZZIAMO GLI SPAZI!

Mai come oggi appare con chiarezza quanto lo spazio sia un ELEMENTO CENTRALE delle nostre vite e quanto possa essere uno STRUMENTO che ci aiuta a stare bene!
Partendo da ciò che mi viene raccontato e da ciò che sperimento, ho provato a scrivere e a scrivervi, perché sembra che sia proprio dalle piccole cose, da quelle più semplici, che nasca il benessere!
Riorganizzare gli spazi può essere proprio una di quelle cose che fa bene: col cambiare delle abitudini, infatti, è importante cambiare anche le forme dei luoghi che ci accolgono.
🏠 Lo spazio della casa deve seguire le nostre nuove necessità, modificandosi nelle piccole o grandi cose per assumere quei tratti e quelle caratteristiche che lo rendano un luogo adatto ad ACCOGLIERCI !
🏠 Suddividere le aree della casa in zone differenti può essere utile affinché non si crei confusione mentale. Uno spazio ben organizzato aiuta ad entrare nel LAVORO e a uscirne, aiuta a concentrarsi e a non disperdere le energie. Soprattutto chi sta lavorando da casa deve crearsi una zona dedicata, protetta e curata!
🏠 Questo vale anche per chi ha BAMBINI, BAMBINE  che devono fare i compiti o altre attività: lo spazio ci aiuta a farli entrare nello stato mentale giusto e fa da contenitore. Permette loro  di sentire che li si sta entrando in un’altra dimensione, diversa da quello del gioco. Usiamolo bene !
Vi auguro una splendida giornata di sole e vi lascio queste parole: “La casa e’ infatti il nostro angolo di mondo, è il nostro primo universo. Essa è davvero un cosmo, nella piena accezione del termine.”
Gaston Bachelard
Torna a #distanti ma uniti

Comments are closed.