Donne e Luna dei fiori

Maggio è un mese che, nell’antichità, si apriva con la festa detta dei Fuochi.
Un festeggiamento,per onorare e ricordare quel calore collegato al nostro Fuoco Creativo, al Fuoco che permette la danza e l’unione alchemica tra il nostro sentire di cuore e  il nostro agire.  Due Energie indispensabili per plasmare una fioritura.
Per poter fiorire è necessario raccogliere tutte le nostre forze ed essere consapevoli delle nostre paure, questo per riuscire a sorridere loro e lasciarle cadere a terra, creando quella leggerezza che fornisce la spinta per la prima piccola apertura da bocciolo a nascita del fiore.
Penso che l’atto di coraggio più grande  sia avere fiducia nel nostro divino interiore, nella sua forza. Anzi nella nostra forza interiore, quella che, nonostante le infinite prove e i dolori superati nella vita, continua a creare calore e tenerci vive.
Ora questa Luna di maggio o Luna dei fiori, ci chiede se sappiamo raccogliere il nostro potere, la nostra luce, la nostra creatività  e indirizzarla verso la l’alto per permettere alla nostra anima di tornare a fiorire e rifiorire, come dice R.Steiner, innamorata tutti i giorni della nostra esistenza .
Che fiore vuoi essere? Quale profumo vuoi far vibrare nell’aria? Di quale colore vuoi avvolgerti?

Buon Tempo di Fioritura Donne di luna, buon ascolto del vostro colore. Che il profumo dei fiori vi avvolga e sostenga il vostro sbocciare.

Un abbraccio
Marta Montorfano

Torna a #distanti ma uniti

Comments are closed.